,,

Capriles invoca le elezioni per mettere fine alla crisi in Venezuela

Il leader dell'opposizione: "Poco più del 20% dei venezuelani" sostiene Maduro

Roma, 28 apr. (askanews) – Il leader dell’opposizione venezuelana Henrique Capriles ha detto alla Bbc che le elezioni anticipate sono l’unico modo per mettere fine alla crisi in atto nel Paese. Quasi 30 persone sono rimaste uccise nelle proteste scoppiate questo mese e il Paese deve fare i conti con carenza di beni di prima necessità e inflazione.

Capriles ha accusato il presidente Nicolas Maduro di una “feroce repressione” contro la popolazione che “viola la nostra costituzione e i diritti umani”, quindi ha sottolineato: “Fino a quando Maduro potrà negare ai venezuelani il diritto di voto? Non credo molto a lungo”.

L’opposizione venezuelana chiede che vengano anticipate le elezioni presidenziali oggi in programma per fine 2018, a fronte della crisi economica in in cui versa il Paese, la cui responsabilità viene attribuita al governo socialista che, secondo Capriles, oggi può contare sul consenso “di poco più del 20% dei venezuelani”: “Non c’è un calendario elettorale. Noi siamo l’unico Paese nelle Americhe dove non c’è risposta quando chiedi quando si terranno le elezioni”.

Capriles ha perso le presidenziali nel 2013 contro Maduro e all’inizio del mese le autorità lo hanno dichiarato ineleggibile per 15 anni a causa di “irregolarità amministrative” commesse come governatore dello Stato di Miranda.

ASKANEWS | 28-04-2017 08:26

20170428_082645_A5AB6E1F.jpg

TAG:

,,,,,,,