,,

Caldo torrido, allarme Croazia e Serbia

Morti a Fiume alcuni anziani con malattie cardiovascolari

(ANSAmed) – ZAGABRIA, 10 LUG – L’ondata di caldo torrido che da alcuni giorni interessa tutti i Paesi dei Balcani, con temperature che toccano anche i 40 gradi centigradi, ha indotto le autorità in Croazia e in Serbia a lanciare avvertimenti alla popolazione, con l’invito sopratutto agli anziani e ai malati a evitare di uscire nelle ore più calde e a consumare acqua in abbondanza. La cappa di caldo e di afa si è stabilizzata sull’intera regione balcanica rafforzata anche da venti secchi e infuocati provenienti dal continente africano e grazie anche all’area di alta pressione subtropicale. Secondo fonti giornalistiche a Fiume (Rijeka), città croata dell’Istria nel nord Adriatico, nel fine settimana sei anziani sono deceduti per le conseguenze di malattie cardiovascolari, aggravatesi per il forte caldo. In Dalmazia sono in atto almeno quattro incendi boschivi. Nella capitale serba Belgrado le autorità hanno sistemato nelle zone centrali grossi contenitori con acqua potabile.

ANSA | 10-07-2017 22:26

1ef0db1731b8e0ea5e71ff1f5c634cda.jpg Fonte foto: ANSA
,,,,,,,