,,

Brexit, Tusk: "Londra non può scegliere le parti migliori"

"Parleremo di futuri accordi dopo sufficienti progressi"

Roma, 31 mar. (askanews) – L’Ue intavolerà discussioni preliminari sulla “futura relazione” con il Regno Unito solo quando ci saranno stati “sufficienti progressi” riguardo i necessari accordi per regolare il processo di uscita dall’Ue del Regno. E’ scritto nella bozza di linee guida che oggi viene presentata dal presidente del Consiglio europeo Donald Tusk. I 27, propone il testo, sono disposti a individuare “disposizioni transitorie” per limitare l’impatto dell’incertezza del post-Brexit.

Secondo il progetto preparato da Tusk, i 27 sono per un “approccio scaglionato”, che permetta nel primo periodo dei negoziati di concentrarsi solo sulle trattative per le modalità del divorzio tra Ue e Gran Bretagna.

L’Ue si preparerà inoltre ad un possibile fallimento dei negoziati. “In queste trattative, l’Ue agirà in modo unito. Avrà un approccio costruttivo durante l’intero processo negoziale e si sforzerà di arrivare ad un accordo”, ma “si preparerà anche alla possibilità di gestire la situazione in caso falliscano i negoziati”. Nel testo che sarà presentato da Tusk a Malta, si avverte anche che Londra “non può scegliere unicamente le parti migliori” per i futuri rapporti con l’Ue.

ASKANEWS | 31-03-2017 12:32

20170331_103221_6F285CF6.jpg

TAG:

,,,,,,,