,,

Australia, in migliaia in fuga dal ciclone Debbie

Sarà il più violento dal 2001, tocca terra domattina

Roma, 27 mar. (askanews) – Migliaia di persone, fra le quali anche molti turisti, sono state evacuate stamane dal Queensland, nel nord dell’Australia, in previsione dell’arrivo del potente ciclone Debbie, il più violento fenomeno atmosferico degli ultimi anni che si abbatterà su questa regione.

Il ciclone si è formato da diversi giorni al largo dello stato del Queensland e dovrebbe toccare terra domattina poco prima dell’alba, ha spiegato l’Ufficio meteorologico. Si tratta del ciclone più violento dal 2011, quando il ciclone Yasi distrusse diverse abitazioni e i raccolti.

Al momento 3.500 persone sono state evacuate dalle città di Home Hill e Proserpine, che si trovano a sud della nota località turistica di Townsville, punto di partenza per le escursioni alla barriere corallina. Scuole e negozi sono stati chiusi.

ASKANEWS | 27-03-2017 07:27

20170327_072742_B34DFD9D.jpg

TAG:

,,,,,,,