,,

Alle primarie Pd un milione e mezzo di votanti alle 17

Ai gazebo 1.493.751 elettori

Roma, 30 apr. (askanews) – Sono circa un milione e mezzo i votanti alle primarie del Pd alle 17, un dato che lascia ben sperare i vertici del partito sull’affluenza finale. I 2,8 milioni del 2013 sono lontani, ma a questo punto sembra più vicina la soglia dei 2 milioni di votanti indicati da Andrea Orlando come spartiacque.

Per la precisione, secondo i dati ufficiali diffusi dal partito, sono esattamente 1.493.751 gli elettori che si sono già recati ai gazebo per scegliere il nuovo segretario democratico.

La commissione congresso del partito ringrazia i volontari che stanno lavorando ai gazebo: “Grazie per questa straordinaria partecipazione che siamo certi si rafforzerà nelle prossime ore. Grazie agli oltre 80 mila volontari che rendono possibile questo importantissimo evento democratico”.

I tre candidati che si contendono la segreteria hanno votato questa mattina nei loro seggi. Matteo Renzi si è presentato alla casa del popolo di Pontassieve (Fi) insieme alla moglie Agnese poco dopo le 11. Andrea Orlando ha votato nella sede Dem di La Spezia, nel quartiere Fossitermi mentre Michele Emiliano ha votato nel seggio allestito nel circolo Pd di via Zara a Bari.

I seggi, aperti dalle 8 di stamani, chiuderanno alle 20. In Italia sono circa 8.000 mentre 200 sono quelli all’estero. Possono partecipare al voto le elettrici e gli elettori che “dichiarino di riconoscersi nella proposta politica del Partito, di sostenerlo alle elezioni, e accettino di essere registrate nell’albo pubblico delle elettrici e degli elettori”. E’ previsto un contributo di due euro (non per gli iscritti al partito). Sarà eletto segretario il candidato che otterrà il 50% dei voti più uno. Se nessuno raggiungerà questa soglia sarà l’assemblea nazionale a votare in un ballottaggio a scrutinio segreto tra i primi due.

ASKANEWS | 30-04-2017 19:24

20170430_192408_7A127036.jpg

TAG:

,,,,,,,