,,

Alfano: "Torrisi si dimetta o fuori da Ap". Lui: 'Inconcepibile'

Il senatore: "Nenache il partito comunista sovietico faceva queste cose"

Roma, 6 apr. (askanews) – “Ap rispetta i patti e la presidenza della commissione spettava al Pd, per questo ho chiesto al senatore Torrisi di dimmettersi dalla presidenza a cui è stato democraticamente eletto e gli ho anche detto che la sua presenza alla presidenza della commissione è incomnpatibile con la sua presenza in Ap. Torrisi mi ha chiesto di riflettere 24 ore, e io gli ho concesso questo tempo”. Lo ha detto il leader di Ap Angelino Alfano. “Noi siamo leali – ha ribadito Alfano -. L’elezione di Torrisi è stata decretata con un risultato di 16 a 11 rispetto al candidato Pd, che i nostri due senatori, Torrisi compreso, hanno votato. Se così non fosse stato l’esito della consultazione sarebbe stato 18 a 9. Detto questo, chiedere a Torrisi di rinunciare alla presidenza è il massimo che possiamo fare”.

“Sono seriamente preoccupato per Alfano”, ha replicato il senatore Torrisi. L’intervento di Alfano “mi sembra irrituale e inconcepibile, manco il partito comunista sovietico faceva queste cose”. “La mia preoccupazione è quella di far funzionare la commissione – ha quindi aggiunto Torrisi -. Se mi fossi dimesso ieri si sarebbe bloccata, e oggi non avremmo concluso la discussione generale sul dl sicurezza nelle città e fissato il termine per gli emendamenti”.

ASKANEWS | 06-04-2017 16:05

20170406_160553_BC68FEED.jpg
,,,,,,,