,,

Alluvione a Senigallia: in otto a giudizio, anche il sindaco

Cinque anni fa l'esondazione del fiume Misa provocò quattro morti e ingenti danni

Tutti a processo gli otto indagati per l’alluvione di Senigallia (Ancona) del 3 maggio 2014, che provocò quattro morti e ingenti danni. L’Ansa riferisce che il gup del Tribunale di Ancona Francesca De Palma ha rinviato a giudizio il sindaco Maurizio Mangialardi e altre sette persone, tra cui l’ex sindaco Luana Angeloni, il comandante dei vigili urbani, tecnici e dirigenti pubblici.

La prima udienza del processo si terrà il 6 ottobre 2020, a sei anni di distanza dai fatti. Nessuno degli imputati ha fatto richiesta di riti alternativi, scegliendo il procedimento ordinario.

Le accuse, a vario titolo, sono di omicidio colposo plurimo, inondazione, lesioni, abuso di ufficio, omissione di atti d’ufficio e falso ideologico.

Il 3 maggio di cinque anni fa forti piogge fecero straripare il fiume Misa: acqua e fango invasero centinaia tra abitazioni, negozi e imprese, dal centro cittadino fino alle frazioni, provocando ingenti danni e quattro vittime.

“Vogliamo che da qui in avanti venga fuori la verità, quella che non è emersa in questi lunghi anni di indagine perché sono passati quasi 5 anni – ha detto Mangialardi entrando in tribunale -. Adesso vogliamo un processo rapido”.

VIRGILIO NOTIZIE | 11-12-2019 17:06

senigallia Fonte foto: Ansa
,,,,,,,