,,

Allarme per il Nilo: rischia di prosciugarsi

Il secondo fiume più lungo del mondo vede le sue acque abbassarsi sempre di più: a rischio agricoltura e turismo

Il Nilo è l’anima dell’Egitto: non a caso nell’antichità veniva adorato come un Dio e tutt’oggi è un simbolo ricco di fascino e tradizione millenaria, oltre ad essere il secondo fiume più lungo del mondo dopo il Rio delle Amazzoni. Oggi non gode però di ottima salute: rischia di prosciugarsi a causa dei cambiamenti climatici, dell’inquinamento, dell’impatto sempre più violento delle attività umane (come l’agricoltura) e dell’aumento della popolazione.

E’ infatti il Nilo a soddisfare il 90% del fabbisogno idrico della popolazione egiziana: per questa ragione l’abbassamento del livello delle acque sta creando problemi in tutto il paese.

Non va infatti dimenticato che l’Egitto veniva considerato il “granaio” dell’antica Roma proprio per la sua capacità di produzione agricola, su cui ancora oggi fonda la sua economia: è infatti fra i primi importatori di farina al mondo. Oggi però l’Egitto sarebbe arrivato a importare più di quanto produce. Il governo sta cercando di limitare i danni incoraggiando l’uso di sistemi di irrigazione a goccia e ordinando la riduzione di colture che richiedono molta acqua, come il riso: con il prosciugamento del Nilo è a rischio infatti anche un altro settore nevralgico che sostiene il paese, cioè il turismo.

 

 

 

 

 

 

 

 

VIRGILIO NOTIZIE | 11-09-2019 14:55

fiume-nilo Fonte foto: Ansa Foto
,,,,,,,