,,

Alieni, l'annuncio dei cinesi: "Possibili tracce di una civiltà extraterrestre"

Ne ha parlato il responsabile del super telescopio Fast, Zhang Tongjie, affrettandosi a precisare che ulteriori approfondimenti sono necessari

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

“Abbiamo rilevato possibili tracce tecnologiche di una civiltà aliena in un segnale radio dallo spazio”. Lo ha detto un rispettato scienziato cinese, uno dei responsabili di Five-hundred-meter Aperture Spherical Telescope (Fast), il radiotelescopio più potente mai esistito, soprannominato, dalla comunità scientifica, “Sky Eye”.

Le “tracce” a cui l’esperto di Pechino fa riferimento sarebbero quindi una serie di radiosegnali provenienti da una lontana galassia.

Che cos’è Fast, il super telescopio cinese. Alieni, il segnale necessita di ulteriori approfondimenti

Uno dei programmi del colossale occhio puntato sullo spazio da Guizhou, a sud-ovest della Cina, si chiama Search for Extra Terrestrial Intelligence (b). Come lascia intendere il nome, si tratta di un piano per intercettare eventuali segnali dell’esistenza di una civiltà aliena.

Dopo aver fatto allusione al rinvenimento di tracce da una civiltà aliena tecnologicamente avanzata, Zhang Tongjie, lo scienziato alla guida di Fast, si è però affrettato a placare gli animi, precisando ad esempio che sarà necessario indagare ulteriormente e per molto tempo.

Zhang vs Hawking: cosa fare nel caso in cui gli umani venissero a sapere dell’esistenza di una civiltà extraterrestre?

Zhang ha anche ricordato, sottolineando il suo disaccordo, le parole del grande cosmologo Stephen Hawking, secondo il quale l’ultima cosa da fare, in caso di “avvistamento” extraterrestre sarebbe quella di cercare un contatto. Per l’americano infatti le risorse limitate nel cosmo scatenerebbero una guerra tra terrestri e alieni, un po’ come è successo con gli indiani d’America che accolsero Colombo festanti.

Il radiotelescopio cinese Fast.Fonte foto: ANSA
Il radiotelescopio cinese Fast.

Zhang però immagina che lo spazio sia dotato di abbastanza risorse per tutti: “Immaginate – ha spiegato – di navigare in un mare tempestoso e scuro e di scorgere una luce flebile in lontananza, forse da un’altra nave sperduta tra le onde. La prendereste a cannonate o cerchereste di entrare in contatto per unire le forze e aiutarvi reciprocamente?”.

“Potremmo non essere più in grado di sopravvivere sulla nostra Terra, un giorno… potremmo aver bisogno di extraterrestri”

“Ecco la mia teoria sul mare scuro e profondo, sulla nostra ricerca di altre civiltà aliene. Potremmo non essere più in grado di sopravvivere sulla nostra Terra, un giorno… potremmo aver bisogno di extraterrestri”. Questa la visione, decisamente più ottimistica (almeno per certi versi) del responsabile di Fast.

xi jinping Fonte foto: ANSA
,,,,,,,