,,

Alberto Antonini morto a 62 anni per una malattia: giornalista di F1, aveva lavorato per Sky e Ferrari

Addio al giornalista di F1 Alberto Antonini, firma autorevole di testate del settore ed ex portavoce Ferrari dal 2014 al 2019

Pubblicato il:

Lutto nel mondo della F1 per la morte del giornalista Alberto Antonini. Per anni firma autorevole del mondo delle quattro ruote, Antonini era stato anche ufficio stampa Ferrari e aveva collaborato, tra gli altri, con Sky. Se ne va all’età di 62 anni, stroncato da una malattia.

Addio ad Alberto Antonini

Chi conosce il mondo delle quattro ruote, e in particolare della Formula 1, conosce bene il nome di Alberto Antonini. Penna elegante, ma anche ironica grazie ai suoi titoli da stupore, è stato firma di Auto Sprint, Corriere della Sera, Sky e Formula Passion.

La notizia della morte arriva come un fulmine a ciel sereno per i suoi lettori che sapevano della sua malattia. Antonini, che aveva 62 anni, è morto a Bologna dove era ricoverato al Sant’Orsola.

La carriera di Alberto Antonini

Da sempre volto noto del paddock di F1, Alberto Antonini è stato firma illustre per diverse testate del settore. Da Autosprint, passando per il Corriere della Sera e Sky, si è fatto notare e ricordare con i suoi pezzi, attesi soprattutto nel post weekend come analisi del GP.

Ma è anche stato portavoce Ferrari dal 2014 al. 2019, negli anni del grande cambiamento con l’addio di Domenicali, Mattiacci e Montezemolo e l’avvicendamento di Marchionne e Arrivabene. Ed è stato il filtro della comunicazione del Cavallino Rampante negli anni del ritrovato orgoglio ferrarista.

Il saluto di Arrivabene e Mercedes

A salutarlo, tra i primi, è stato proprio il suo team principal Maurizio Arrivabene che in esclusiva ad Autosprint ha lasciato il suo ricordo: “Alberto, Uomo educato e per bene, un professionista preparato di grande umiltà e umanità (doti non comuni oggi dove tutti si sentono fenomeni), ma soprattutto un caro amico, gli volevo bene. Un abbraccio”.

Antonini, oltre a lasciare il segno tra i colleghi che hanno avuto la fortuna di lavorare e collaborare con lui, ha lasciato un ricordo indelebile anche tra gli avversari. E il messaggio di cordoglio di Mercedes ne è la prova: “Amava il nostro sport con la passione autentica di un uomo che rappresenta la Scuderia. Insieme abbiamo tanti bei ricordi e momenti divertenti quando eravamo rivali in rosso e argento”.

antonini-alberto Fonte foto: ANSA/Facebook
,,,,,,,,