,,

Al via maxi esercitazione Nato anti-Russia: 90 mila soldati in Europa per simulare un attacco di Putin

La Nato avvia una maxi esercitazione militare in Europa: simulerà un attacco della Russia di Putin

Pubblicato il:

Decine di migliaia di soldati saranno mobilitati nelle prossime settimane in Europa per una imponente esercitazione militare organizzata dalla Nato, la più grande dalla fine della Guerra Fredda. Si chiama “Steadfast Defender” e simulerà la risposta dell’Alleanza Atlantica in caso di attacco da parte della Russia di Vladimir Putin.

Al via maxi esercitazione Nato in Europa

La Nato intende mobilitare 90 mila militari per l’esercitazione “Steadfast Defender” che si terrà nei prossimi mesi in Europa. È quanto emerge, secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Dpa, dall’incontro tra i capi di Stato maggiore dell’Alleanza atlantica in corso a Bruxelles.

Le manovre coinvolgeranno militari provenienti da 31 Paesi membri della Nato più la Svezia e un gran numero di navi da guerra, aerei, droni, carri armati e armamenti vari. La maxi esercitazione inizierà a febbraio e durerà fino a maggio.

Al via maxi esercitazione Nato anti-Russia: 90 mila soldati in Europa per simulare un attacco di PutinFonte foto: ANSA
 I vertici militari Nato a Bruxelles

Si simula attacco della Russia alla Nato

Non è ancora chiaro dove si svolgerà con esattezza l’esercitazione, ma da quanto emerso l’operazione dovrebbe avvenire in una vasta area dell’Europa centro-orientale che comprende Germania, Polonia, Estonia, Lettonia e Lituania.

Secondo quanto riferito dal quartier generale della Nato, “Steadfast Defender” simulerà la risposta dell’Alleanza Atlantica in caso di un attacco russo contro uno dei 31 Paesi membri dell’Alleanza (32 a breve con l’ingresso della Svezia), con l’attivazione dell’articolo 5 del Trattato del Nord Atlantico sulla difesa collettiva.

Come riporta il Corriere della Sera, secondo alcune fonti l’esercitazione si concentrerà sul corridoio di Suwalki, l’area al confine tra Polonia e Lituania che sta tra la Bielorussia e l’enclave russa di Kaliningrad sul Baltico.

Secondo un dossier riservato del ministero della Difesa tedesco rivelato alcuni giorni fa dalla Bild, sarà in quell’area che avverrà una ipotetica offensiva russa nel 2025.

Il generale americano Chris Cavoli, comandante delle forze alleate in Europa, ha dichiarato che “Steadfast Defender 2024 dimostrerà la capacità della Nato di rinforzare i movimenti di risorse e mezzi dal Nord America all’Europa”.

Le esercitazioni Nato

Dopo l’invasione russa dell’Ucraina sembra quindi che in ambito Nato si prendano molto sul serio le possibili minacce russe e il rischio di escalation.

Non è un caso che saranno due le grandi esercitazioni organizzate dalla Nato per il 2024. A “Steadfast Defender”, che durerà fino a maggio, seguirà una seconda operazione, chiamata “Nordic Response“.

Questa seconda esercitazione si svolgerà in Nord Europa, tra Norvegia, Svezia, Finlandia e Mar Baltico, e vedrà all’opera 20 mila uomini provenienti da 14 Paesi Nato.

esercitazione-nato-russia Fonte foto: ANSA

Il benessere della tua mente è importante

,,,,,,,,