,,

Agguato nella notte di Pasqua a Napoli, giovane ucciso a colpi di pistola in auto

Omicidio a Napoli: un ragazzo di 25 anni è stato ucciso con diversi colpi di pistola nei pressi dello stadio Maradona

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Agguato nella notte di Pasqua a Napoli. Un ragazzo di 25 anni è stato ucciso ieri sera a colpi di arma da fuoco. Il corpo del giovane, con predecenti per droga, è stato ritrovato dai carabinieri all’interno della sua auto nei pressi dello stadio Diego Armando Maradona. Ne dà notizia l’Ansa.

Agguato a Napoli, giovane ucciso a colpi di pistola

La vittima dell’agguato avvenuto la notte di Pasqua a Napoli si chiamava Enrico Marmoreo, 25 anni. Già noto alle forze dell’ordine, aveva precedenti per droga.

Il suo corpo privo di vita è stato rinvenuto dai carabinieri della Compagna di Bagnoli all’interno della sua Fiat 500 in piazza Gabriele D’Annunzio, presso lo stadio Diego Armando Maradona, lato Curva B.

Agguato a Napoli, giovane ucciso a colpi di pistola: la ricostruzione

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri che indagano sulla vicenda, l’agguato si sarebbe verificato poco prima della mezzanotte davanti la curva B dello stadio Maradona.

Il giovane era a bordo della sua Fiat 500 grigia quando sarebbe stato affiancato da uno scooter con due uomini in sella che hanno aperto il fuoco sparando almeno sette, otto colpi in direzione del 25enne.

Agguato a Napoli, giovane ucciso a colpi di pistola: le indagini

Sull’agguato di ieri notte sono in corso le indagini da parte dei carabinieri del Nucleo Investigativo del comando provinciale di Napoli e del Nucleo Operativo della compagnia di Bagnoli.

Sono già stati ascoltati diversi testimoni, al vaglio degli inquirenti ci sono le immagini delle tante telecamere di sicurezza presenti nella zona dello stadio. La procura ha disposto l’autopsia sul corpo del 25enne.

Sull’omicidio, riporta Repubblica, indaga anche la Dda di Napoli perchè l’agguato sarebbe da inquadrare in una faida di camorra per il controllo del mercato della droga, in corso da mesi, che ha già provocato quattro morti.

Carabinieri Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,