,,

Accusato di rapina e doppia violenza sessuale a Roma in pochi mesi: decisivi i racconti delle due vittime

L'arresto di un individuo di origine nigeriana, accusato di rapina e violenza sessuale a Roma. L'uomo è coinvolto in due casi a distanza di pochi mesi

Pubblicato il:

A Roma un cittadino di nazionalità nigeriana di 32 anni è stato arrestato per doppia violenza sessuale e rapina. I fatti, avvenuti nella zona del quartiere Garbatella e risalenti a settembre 2022, hanno portato alla luce la brutalità dell’aggressione subita da una giovane vittima. Le indagini hanno inoltre rivelato un altro crimine simile compiuto ad Anzio nel maggio successivo. Il sospettato è ora detenuto nel carcere di Velletri in attesa del processo.

Rapina e violenza sessuale, due casi ravvicinati a Roma

Al centro della vicenda giudiziaria c’è quindi un individuo di 32 anni, di nazionalità nigeriana, accusato di gravi reati quali violenza sessuale aggravata e rapina.  L’uomo avrebbe agito osservando la stessa modalità, in due casi distinti e a distanza di pochi mesi l’uno dall’altro.

L’ultimo episodio, in ordine di tempo, ha avuto luogo il 30 settembre del 2022 nel quartiere romano della Garbatella. In questa occasione, il sospettato avrebbe brutalmente aggredito una giovane donna mentre si allontanava da un locale della zona.

roma rapina violenza sessualeFonte foto: Tuttocittà

L’uomo avrebbe compiuto rapina e violenza sessuale nel quartiere Garbatella, a Roma, per poi ripetersi alcuni mesi dopo ad Anzio

Sospettato anche per un altro caso

Le indagini, prontamente avviate dalla polizia di Stato, hanno preso una svolta significativa quando è emerso che lo stesso sospettato aveva compiuto un altro crimine simile.

L’episodio è stato segnalato ad Anzio, comune del litorale sud romano, il 12 maggio successivo. In questa occasione, la vittima era una ragazza 19enne che si trovava in una fermata dell’autobus. 

La giovane era stata, anche in questo caso, brutalmente aggredita e poi condotta presso un casolare ubicato in una zona isolata, a breve distanza, dove poi il 32enne l’aveva violentata.

Le testimonianze chiave

La collaborazione delle vittime ha rivestito un ruolo chiave nell’individuazione del ricercato. Gli approfondimenti delle indagini hanno permesso di collegare i due crimini, portando all’arresto del nigeriano nel mese di luglio.

Il provvedimento cautelare è stato eseguito nella casa circondariale di Velletri, dove l’uomo è attualmente detenuto in attesa del processo.

Lo stupro a Tor Cervara

Soltanto poche settimane fa una donna di 30 anni è stata vittima di un altro caso di violenza sessuale a Roma, nel quartiere Tor Cervara.

Dopo aver cercato cocaina in un edificio occupato, la donna avrebbe incontrato uno spacciatore di nazionalità nigeriana. Dopo la consegna della droga, l’uomo avrebbe minacciato la donna con un coltello, costringendola a seguirlo in una parte nascosta dello stabile, dove si è consumata la violenza sessuale sotto la costante minaccia dell’arma.

La donna, trovata in uno stato confusionale, è stata soccorsa da una guardia giurata che ha chiamato il 112. I carabinieri sono intervenuti insieme all’ambulanza, trasportando la vittima al pronto soccorso del Policlinico Casilino, dove sono stati attivati i protocolli del codice rosso per casi di violenza di genere.

TAG:

rapina violenza sessuale roma Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,