,,

Aboubakar Soumahoro alla Camera con stivali sporchi di fango: cosa c'è dietro al gesto del sindacalista

Il sindacalista e neodeputato Aboubakar Soumahoro si è presentato per la prima volta in Parlamento con stivali sporchi di fango: perché lo ha fatto

Pubblicato il:

Non è passata inosservata la prima volta di Aboubakar Soumahoro in Parlamento: il neo eletto deputato tra le fila di Alleanza-Verdi Sinistra italiana si è presentato con degli stivali sporchi di fango. Il motivo dietro al gesto che ha catturato l’occhio delle telecamere.

Perché Soumahoro aveva stivali infangati

Il sindacalista di origini ivoriane è entrato alla Camera dei Deputati con indosso degli stivali da lavoro: un gesto simbolico strettamente collegato al suo passato e al lavoro di denuncia che gli ha permesso anche di diventare un nome spendibile per la sinistra italiana.

A spiegare i motivi del gesto è stato lo stesso Aboubakar Soumahoro tramite un tweet dal suo profilo ufficiale: “Portiamo questi stivali in Parlamento, gli stessi che hanno calpestato il fango della miseria. Portiamo gli stivali della lotta nel Palazzo per rappresentare sofferenze, desideri, speranze”.

Un gesto, ha spiegato, rivolto in onore di “chi è sfruttato e chi ha fame”. Gli stivali sono gli stessi utilizzati nei campi di pomodoro e nel suo primo giorno da deputato, Soumahoro ha voluto rendere chiaro che la sua battaglia al caporalato non si ferma.

La foto che ricorda il Quarto Stato

In un altro post, Soumahoro ha pubblicato uno scatto realizzato fuori da Montecitorio. Una foto di gruppo che richiama “Il Quarto Stato“, noto dipinto di Giuseppe Pellizza da Volpedo.

“Porto questi stivali – simbolo delle sofferenze e speranza del Paese Reale che entra con me alla Camera per legiferare – in memoria di chi è morto di lavoro, chi è discriminato e chi ha fame” ha scritto in questo secondo tweet.

Una volta entrato alla Camera, il sindacalista ha poi indossato delle “regolari” scarpe eleganti più consone al dress code parlamentare. Il suo gesto, tuttavia, ha raccolto l’attenzione desiderata.

Chi è il neo eletto Aboubakar Soumahoro

Il nome di Aboubakar Soumahoro, per la verità, era già diventato celebre grazie alla sua attività da sindacalista. Nato nel 1980 in Costa d’Avorio, è arrivato in Italia a 19 anni e si è laureato in Sociologia all’Universita’ ‘Federico II’ di Napoli.

Con Usb e Lega Braccianti si è messo in prima linea contro lo sfruttamento e il caporalato, specialmente in Puglia e nel foggiano. Promotore di numerose manifestazioni dopo i tristi eventi del 2018 – quando 16 migranti morirono in un incidente – da anni si batte per migliorare le condizioni dei lavoratori nei campi.

Nome “vip” dell’Alleanza Verdi-Sinistra Italiana insieme a Ilaria Cucchi, è stato eletto alla Camera dei Deputati con le elezioni politiche del 25 settembre 2022. Sconfitto nel collegio uninominale di Modena, è riuscito a entrare Montecitorio come capolista nei collegi plurinominali Veneto 1 – 01, Emilia Romagna 02, Puglia 02 e Lombardia 1 – 01.

aboubakar-soumahoro Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,