,,

38enne di Piovene Rocchette va quattro volte al pronto soccorso in una settimana poi muore: tragico epilogo

A Piovene Rocchette (Vicenza) un uomo di 38 anni è morto dopo essere andato quattro volte al pronto soccorso in una settimana

Pubblicato il:

Va quattro volte in una settimana al pronto soccorso per una cisti, poi l’ultimo viaggio in ambulanza e la morte: è la tragica vicenda di Matteo Bertoldo, 38enne di Piovene Rocchette (Vicenza). L’uomo è deceduto venerdì 26 gennaio e ora i famigliari esigono che sia fatta totale chiarezza sulla scomparsa.

Vicenza, Piovene Rocchette: morto dopo 4 visite al pronto soccorso

Sabato scorso è stata effettuata l’autopsia sul corpo di Matteo, affidata alla dottoressa Silvia Tambuscio. Il legale che segue la famiglia, Andrea Massalin, ha invece nominato come consulente di parte il dottor Alessandro Peretti.

Gli esiti dell’esame autoptico saranno cruciali per capire la causa del decesso.

A Piovene Rocchette (Vicenza) un uomo di 38 anni è morto dopo essere andato quattro volte al pronto soccorso in una settimanaFonte foto: Tuttocittà

Il calvario di Matteo Bertoldo

Il calvario del 38enne è iniziato venerdì 19 gennaio quando l’uomo è andato all’ospedale di Santorso per una cisti infiammata nella zona dell’inguine.

Quel giorno la sala d’attesa era molto affollata, così Matteo ha deciso di tornare al nosocomio il giorno successivo, sabato 20 gennaio.

I medici gli hanno medicato la zona infiammata, per poi suggerirgli di assumere degli antidolorifici nel caso in cui la sofferenza fisica fosse diventata insopportabile.

Tre giorni dopo, martedì 23 gennaio, nel primo pomeriggio, Matteo ha cominciato a perdere sangue copiosamente dall’inguine. Immediata la chiamata al 118.

L’ambulanza lo ha trasferito d’urgenza in ospedale, dove è stato medicato per la seconda volta e poi dimesso, ma con una visita fissata per venerdì 26. Matteo è quindi tornato per la quarta volta in ospedale, ha ricevuto altri medicamenti e poi è rientrato a casa.

Il tragico epilogo

A distanza di poche ore dall’ultima visita, però, l’epilogo tragico. L’emorragia è ripartita e attorno alle 22 Bertoldo ha contattato il 118.

L’ambulanza si è precipitata sul posto trovando l’uovo già privo di sensi. Quindi la corsa disperata in ospedale. Purtroppo il cuore del 38enne avrebbe smesso di battere nonostante i numerosi tentativi di rianimarlo. Ha lasciato una figlia di 11 anni.

La procura di Vicenza ha aperto un fascicolo. L’Usl 7 Pedemontana ha già messo a disposizione la documentazione clinica relativa al caso.

ambulanza-piovene-rocchette-vicenza-morto Fonte foto: ANSA

Hai bisogno di etichette personalizzate?

,,,,,,,,