,,

16enni investite, nuovi dettagli sul procedimento

L'associazione sostenitori della Polstrada (Asaps) si costituirà parte civile nel procedimento per omicidio stradale plurimo di Gaia e Camilla

L’associazione sostenitori della Polstrada (Asaps) si costituirà parte civile nel procedimento per omicidio stradale plurimo di Gaia e Camilla, le ragazze investite in corso Francia a Roma nella notte tra il 21 e il 22 dicembre. Il presidente Giordano Biserni, come riporta l’Ansa, ha dichiarato: “Non entriamo per ora nel merito della dinamica ma, come facciamo ormai sistematicamente nei casi di incidente mortale in cui ricorre l’aggravante dell’uso di alcol alla guida (come anche della droga e delle omissioni di soccorso), incarichiamo gli avvocati della rete legale costituita attorno alla nostra Fondazione di rappresentare le nostre istanze in giudizio, dando così concretezza alle nostre battaglie e al nostro impegno sociale”.

Biserni ha precisato che la legittimazione dell’Asaps a stare in giudizio è stata riconosciuta, negli ultimi tre anni, da diversi tribunali in varie regioni “e per ben quattro volte dallo stesso Tribunale di Roma”.

Pochi giorni fa l’associazione ha reso noti i dati del proprio osservatorio, riportati dall’Ansa: 79 gli incidenti gravi avvenuti nelle ore notturne dei fine settimana, venerdì e sabato, di ottobre e novembre, con almeno un conducente ‘under 40′, in cui sono morti 50 giovani e 166 sono rimasti seriamente feriti.

L’Asaps ha puntato il dito contro l’allentamento dei controlli, “con la carestia segnalata più volte degli etilometri e la carenza sempre più pronunciata di pattuglie su strade statali e provinciali, quelle con il più elevato tasso di mortalità”, ma anche “l’ormai assoluta latitanza di campagne contro l’abuso di alcol e l’uso di droghe alla guida e l’uso indiscriminato dei cellulari”.

Nel frattempo, sono state acquisite alcune immagini delle telecamere di sicurezza presenti in zona per contribuire ad una ricostruzione dell’esatta dinamica dell’incidente. Inoltre i video potrebbero aver ripreso gli attimi precedenti e successivi all’impatto del Suv con le due sedicenni. L’acquisizione rientra nell’attività istruttoria anche in vista dell’interrogatorio di garanzia dell’indagato previsto il 2 gennaio.

Sulla terribile vicenda di Gaia e Camilla è stata divulgata la testimonianza di un altro amico di Pietro Genovese, anche lui a bordo dell’auto la sera dell’incidente.

VirgilioNotizie | 29-12-2019 18:24

Gaia e Camilla, i funerali delle 16enni investite a Roma Fonte foto: ANSA
Gaia e Camilla, i funerali delle 16enni investite a Roma
,,,,,,,