,,

14enne spara e uccide la sorella dopo una lite per i regali in Florida: la donna aveva in braccio il figlio

Durante una lite per i regali di Natale in Florida, un 14enne ha ucciso con una pistola la sorella 23enne, prima di essere ferito dall'altro fratello

Pubblicato il:

Natale nel sangue a Largo, in Florida, dove un 14enne ha ucciso a colpi di pistola la sorella per una disputa sui regali. L’omicidio a sangue freddo è avvenuto nella cittadina statunitense vicino Tampa, al culmine di una feroce lite cominciata con l’altro fratello 15enne, che a sua volta avrebbe poi sparato al killer in fuga, ferendolo. Miracolosamente illeso il figlio della vittima, che quando sono stati esplosi i colpi si trovava nel marsupio indossato dalla madre.

La lite

Secondo quanto ricostruito dai media americani, la contesa tra i due fratelli sui regali sarebbe scoppiata in un negozio durante lo shopping natalizio, davanti alla madre, alla sorella più grande e ai suoi due bambini. “È scoppiata una lite di famiglia su chi aveva ricevuto cosa e quanti soldi erano stati spesi per ciascuno”, ha riferito lo sceriffo della Pinellas County, Bob Gualtieri.

La lite è poi degenerata a casa della nonna a Largo, a circa mezz’ora di distanza da Tampa. Una volta arrivati nell’abitazione il 14enne ha tirato fuori una pistola semiautomatica e l’ha puntata alla testa del fratello minacciando di ucciderlo.

L’omicidio

A quel punto è intervenuto uno degli zii che è riuscito a separare i due adolescenti, ma uscendo in giardino il 14enne ha incrociato la sorella con il figlio. La 23enne avrebbe dunque cercato di calmare il fratello: “Smetti di fare queste cose, è Natale” gli avrebbe detto secondo quanto riportato dalle autorità.

Un rimprovero che avrebbe fatto infuriare ancora di più il minorenne, il quale avrebbe cominciato a insultare e a minacciare anche la ragazza, fino ad esplodere contro di lei un colpo, centrandola al braccio e al petto.

“Il proiettile le ha attraversato il braccio sinistro ed è finito nel petto, colpendo in pieno entrambi i polmoni. L’emorragia interna le ha impedito di respirare ed è morta” ha spiegato lo sceriffo.

La vendetta del fratello

Sentito lo sparo anche il 15enne è uscito di casa, ha inseguito il fratello più piccolo con un’altra pistola e gli ha sparato colpendolo allo stomaco.

Il 14enne, operato e in condizioni stabili, è stato incriminato per omicidio di primo grado, abuso su minori e possesso illegale di armi, mentre il maggiore è accusato di tentato omicidio di primo grado. Entrambi gli adolescenti avevano dei precedenti per furto d’auto.

“Questo due giovanissimi, 14 e 15 anni, portavano normalmente armi e questo è quello che succede quando giovani delinquenti sono armati, si arrabbiano, non sanno come gestire le cose e si sparano tra di loro”, è stata la conclusione dello sceriffo Gualtieri, secondo quanto riporta il sito della Cbsnews.

La tragedia in Spagna

Durante le festività natalizie un’altra tragedia familiare è avvenuta in Spagna, dove una donna ha ucciso le figlie che volevano passare il Natale con il papà.

Il duplice omicidio delle due bambine di 9 e 11 anni si è verificato a Quintanar del Rey, piccolo comune della comunità autonoma Castiglia-La Mancia.

La donna, divorziata dal marito e agente della Guardia Civil, ha fatto fuoco con la pistola di ordinanza e poi si è suicidata.

 

TAG:

polizia-florida Fonte foto: ANSA

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,