Trump dalla Francia dice che sul clima "qualcosa potrebbe succedere"

"The Donald" ventila nuovi scenari

New York, 13 lug. (askanews) – “Qualcosa potrebbe succedere sull’accordo di Parigi, vedremo cosa succederà. Se succederà sarà fantastico. Altrimenti, andrà bene ugualmente”. Cos” il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha risposto a una domanda sull’accordo sul clima di Parigi, durante la conferenza stampa congiunta con l’omologo francese, Emmanuel Macron, all’Eliseo, a Parigi, aprendo quindi a nuovi scenari, anche se non è chiaro quali potrebbero essere.

Trump ha ribadito l’impegno degli Stati Uniti “a rimanere leader nella tutela dell’ambiente”, ferme restando le divergenze con gli altri Paesi sulla strategia da seguire, come dimostrato dall’uscita degli Stati Uniti dall’accordo di Parigi. Poco prima, Macron aveva detto che lavorerà con Trump sul clima e che capisce le ragioni del presidente degli Stati Uniti, che vuole difendere l’occupazione e l’economia degli Stati Uniti. Parigi, ha detto Macron, resta “impegnata” nell’intesa di Parigi.

Per il resto, dopo aver iniziato il discorso ricordando che Stati Uniti e Francia sono “uniti per sempre dallo spirito della rivoluzione e dalla lotta per la libertà. La Francia è stato il nostro primo alleato”, Trump ha parlato di terrorismo: “Affrontiamo nuove minacce da regimi malvagi e dai governi che li finanziano […] Dobbiamo essere forti per difenderci dalle minacce che arrivano dall’esterno”.

A24/Pca/Sim/Mgi/Int2

ASKANEWS | 13-07-2017 18:32