Sui vitalizi Di Maio accusa il deputato Boneschi che però è morto

L'onorevole è deceduto lo scorso anno

Roma, 17 lug. (askanews) – “…un certo Boneschi, dopo un giorno in Parlamento, 3.108 euro al mese di vitalizio…”. Elencando i parlamentari che percepiscono il vitalizio, il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, ha citato anche Luca Boneschi, avvocato e a lungo militante nel Partito Radicale, deceduto però nell’ottobre del 2016.

Boneschi è il deputato che detiene il record della carica-lampo: eletto il 12 maggio 1982, in sostituzione del dimissionario Marcello Crivellini, il giorno dopo presentò le sue dimissioni.

A segnalare l’incidente dell’esponente M5s è stato il deputato Gianfranco Librandi (Civici e innovatori): “Mi chiedo se anche stavolta l’on. gaffeur Luigi Di Maio l’abbia fatta grossa. Nel suo comunicato di oggi contro i vitalizi, il vicepresidente della Camera se la prende con un ‘tale Boneschi’, che a suo dire recepisce ancora oggi il vitalizio. Se il riferimento è a Luca Boneschi, beh, a Di Maio do una notizia: l’on. Boneschi è purtroppo venuto a mancare lo scorso anno. Se davvero Di Maio cercava un titolo per far dimenticare la menzogna sui canadair, allora anche stavolta l’ha trovato”.

ASKANEWS | 17-07-2017 15:00

TAG: