Renzi insiste: bloccare il più possibile le partenze dall'Africa

"Problema nato da intervento sbagliato in Libia"

Roma, 12 lug. (askanews) – “La prima cosa da fare da domattina è bloccare il più possibile dall’Africa le partenze, siamo a circa un 10% in più rispetto allo scorso anno. Ci sta lavorando molto il ministro Minniti”. Lo ha detto il segretario del Pd Matteo Renzi a Rtl 102.5.

“Tutto questo problema – ha aggiunto – nasce dal fatto che nel 2011 si è deciso di fare un’operazione in Libia che non aveva senso e questa operazione ha prodotto come conseguenza immediata che abbiamo un Paese da cui partono tutti”.

Quanto alle vicende del suo partito, Renzi ha aggiunto:”Non ne posso più dei litigi interni, dovremmo smettere di parlare di noi. Ci sono italiani che sono interessati a chi torna in Parlamento? No”.

“Noi partiti politici – ha aggiunto – siamo come in un acquario autoreferenziale. Discutiamo di questioni vere, di pensioni, tasse, partite Iva. Se parliamo di questo siamo credibili se parliamo di corrente X e Y addormentiamo anche i nostri”.

“La parola rottamazione – ha detto ancora Renzi, commentando un’intervista di Matteo Richetti – non la metterò mai in soffitta perchè è la mia parola. Richetti è sempre stato prudente, sono circondato da persone più prudenti di me, Richetti, Martina, Guerini. Sono d’accordo con Richetti che bisogna essere più inclusivi”.

ASKANEWS | 12-07-2017 06:57

TAG: