Primi clienti per l'hotel decorato da Banksy con vista sul muro a Betlemme

Il Walled Off Hotel offre "la più brutta vista del mondo"

Betlemme, 20 mar. (askanews) – L’Hotel di Betlemme decorato dal misterioso artista britannico Banksy, le cui camere danno sul muro di separazione costruito da Israele in Cisgiordania, ha accolto oggi i suoi primi clienti. Il “Walled Off Hotel” offre “la più brutta vista d’hotel del mondo”, secondo Banksy. E’ situato a soli quattro metri dal muro e le sue nove camere sono tutte orientate verso di esso.

I prezzi variano da 30 dollari per un posto in un letto, a 965 dollari a notte per la suite presidenziali. I clienti devono lasciare una cauzione di 1.000 dollari per evitare i furti delle decine di opere di Banksy disseminate nell’albergo. Esse sono state per la comunità locale, indica il sito dell’hotel. “Aspettiamo oggi clienti di sei Paesi diversi”, ha spiegato il direttore, Wissam Salsaa, che assicura che l’hotel è già al completo per i prossimi tre mesi.

Toan Nguyen ha sentito parlare del “Walled Off Hotel” a Betlemme. Australiano, è uno dei primi clienti. In viaggio in Israele “da tre settimane”, ha deciso di passare dall’altra parte delle centinaia di chilometri erette all’85% in territorio palestinese. Paul Smith è venuto dalla città britannica di Bristol, che è anche la città di Banksy, per scoprire il “Walled Off”. “E’ strano, ho l’impressione di essere finito in un quadro”, ha detto Smith che voleva vedere con i propri occhi l’ultimo progetto dell’artista. “Per me vuole dire qualcosa fare lo sforzo di aiutare l’economia” locale, ha aggiunto. L’artista, che mantiene il mistero sulla sua identità, non era presente oggi (forse).

ASKANEWS | 20-03-2017 18:23