Ordinanza di custodia in carcere per Tulliani (ma lui è a Dubai)

Il cognato di Fini risulta è irreperibile

Roma, 20 mar. (askanews) – Una ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa nei confronti di Giancarlo Tulliani, cognato dell’ex presidente della Camera Gianfranco Fini, nell’ambito dell’inchiesta della procura di Roma su una presunta attività di riciclaggio riconducibile a Francesco Corallo, il cosiddetto “Re delle slot” finito agli arresti nello scorso dicembre.

Il provvedimento del gip Simonetta D’Alessandro non è stato eseguito. Tulliani è infatti residente a Dubai e, per la magistratura italiana, risulta irreperibile. Gli accertamenti sono stati effettuati dallo Scico della Guardia di finanza.