L'addio di Cracco e il futuro di Masterchef

Barbieri vorrebbe una donna, Cannavacciuolo un professionista

Roma, 10 mar. (askanews) – “Morto un papa se ne fa un altro”. Carlo Cracco lascia Masterchef dopo sei edizioni ma è più un arrivederci che un addio e così la battuta di Joe Bastianich serve soltanto a sottolineare che la vita va avanti ed anche il programma se ne farà una ragione.

“Capiamo la sua scelta con l’impegno del nuovo ristorante”, ha detto il direttore delle produzioni originali Sky Nils Hartmann, confermando che Cracco, assente oggi al tradizionale incontro di fine stagione con il vincitore di MasterChef, rimarrà comunque un volto della piattaforma con le prossime due edizioni di ‘Hell’s Kitchen’. La serata finale di ieri sera è stata seguita su Sky Uno HD da 1 milione 683 mila spettatori medi, con una permanenza dell’84% e una share media del 6,34%, la miglior serata di tutte le edizioni del programma in onda su Sky. E così se Barbieri “perde un amico” e Cannavacciuolo non vuole “ancora crederci”, ora l’incognita è il futuro.

“A me piacerebbe lavorare con una donna – ha detto chef Barbieri – anche perché l’ho fatto con la mamma di Joe in Masterchef junior ed è stato bello. In Italia e fuori abbiamo grandi professioniste donne”. Per Antonino Cannavacciuolo conta comunque il valore specifico dell’eventuale aggiunta: “Spero che venga un grande professionista che mi possa insegnare qualcosa e che dia qualcosa in più al programma”.

ASKANEWS | 10-03-2017 18:00

TAG: