Intruso alla Casa Bianca per 16 minuti prima dell'arresto

La violazione della sicurezza è avvenuta la scorsa settiman

Washington, 18 mar. (askanews) – L’uomo che la scorsa settimana si è introdotto nella Casa Bianca ha potuto passeggiare nei giardini della residenza presidenziale per oltre 16 minuti prima di essere arrestato. Lo ha reso noto il Secret Service.

Stando alla ricostruzione fornita dal servizio responsabile della sicurezza del presidente americano, l’uomo si è introdotto nella Casa Bianca poco prima di mezzanotte del 10 marzo scorso, con Donald Trump presente nella residenza. Prima di essere fermato, è riuscito a scavalcare la recinzione esterna, una barriera per i veicoli e un altro recinto nei pressi alla East Wing della Casa Bianca. Agenti disarmati “lo hanno arrestato sul posto senza incidenti”, ha detto il Secret Service, precisando che “l’individuo non è entrato all’interno della Casa Bianca”.

L’uomo è stato identificato in Jonathan Tran, 26 anni, originario della California, secondo la Cnn; nello zaino che aveva con sè sono stati trovati due candelotti lacrimogeni.

ASKANEWS | 18-03-2017 07:39

TAG: