Attacco a Parigi, interrogate tre persone vicine al terrorista

Il sospettato complice belga si presenta alla polizia

Parigi, 21 apr. (askanews) – Tre persone considerate vicine al terrorista che ha ucciso un poliziotto sugli Champs-Elysees ieri sera, attacco rivendicato dallo Stato Islamico, sono sotto interrogatorio – in stato di fermo – dei servizi antiterrorismo francesi. E’ quanto indicano fonti giudiziarie.

Queste tre persone fanno parte della cerchia di contatti del terrorista ucciso dalle forze dell’ordine, un francese di 39 anni, e si trovavano nelle abitazioni perquisite dagli inquirenti nella notte tra giovedì e venerdì.

Nel frattempo, l’uomo oggetto di un avviso di ricerca perché sospettato di essere collegato alla sparatoria si è presentato alla polizia in Belgio. Lo ha annunciato il ministero degli Interni francese.

“L’uomo dell’avviso di ricerca emesso dalle autorità del Belgio si è presentato a una stazione di polizia di Anversa”, ha indicato il portavoce del ministero Pierre-Henry Brandet.

ASKANEWS | 21-04-2017 09:02

TAG: