IN VIRGILIO

Etna, emergenza cenere: sarÓ richiesto lo stato di calamitÓ

Nel solo comune di Zafferana caduti undici chili di ceneri vulcaniche al metro quadro. Ritrovato il diciassettenne cinese disperso sul versante sud

Si è tenuta ieri sera una riunione fra il governatore siciliano Rosario Crocetta, l'assessore ai servizi di Pubblica utilità Nicolò Marino e i comuni della cinta dell'Etna, colpiti per otto volte quest'anno dal fenomeno della ricaduta delle ceneri vulcaniche. E' stato calcolato che ben undici chili al metro quadro si sono riversati nel solo comune di Zafferana, con disagi ai residenti e danni alle attività economico-turistiche.

La Protezione civile proporrà alla giunta regionale il riconoscimento della stato di calamità nonché di avanzare al governo nazionale la dichiarazione dello stato di emergenza. E' stato sottolineato che occorre predisporre con urgenza un intervento straordinario per supportare i comuni, attraverso la messa a disposizione di mezzi e attrezzature per la rimozione del materiale vulcanico; sarà definito, inoltre, un piano di interventi del sistema di Protezione civile, "da attuare in modo automatico e strutturato per affrontare tempestivamente ed efficacemente un fenomeno che ormai si ripete con una frequenza sempre crescente, che contempli una dotazione di mezzi e attrezzature", spiega Crocetta.

Intanto è stato ritrovato a Zafferana Etnea, in buone condizioni di salute, il diciassettenne cinese disperso da domenica notte sul versante Sud dell'Etna. E' stato riconosciuto da un passante, che aveva visto la foto sui giornali, e che ha chiamato i carabinieri. I genitori, che vivono a Catania, sono stati accompagnati in caserma da una squadra del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico e si sono ricongiunti con il figlio.

(Affaritaliani.it)

Pubblicato il 20/03/13 da Affaritaliani.it in Cronaca| TAGS: etna, cenere, calamitÓ
eruzione etna ap 367 Fonte: AP

CERCA IN NOTIZIE

Virgilio Notizie su Facebook