IN VIRGILIO

Tragedia sul Resegone. Escursionisti precipitano per 200 metri. Video

I due escursionisti erano dispersi da sabato ma l'allarme è stato dato solo domenica

 

Volevano attraversare la montagna e farne il periplo. Ma sono precipitati lungo la scarpata. Due uomini, di 70 e 47 anni, consiglieri del Cai, il Club alpino italiano, ed esperti escursionisti sono morti, dalla ferrata 'Gamma' del monte Resegone. I due erano partiti da Brumano (Bg) con l'intenzione di fare il periplo della montagna.

L'INCIDENTE - Erano legati l’uno all’altro. Ma la corda che li teneva aggrappati durante l’arrampicata lungo la ferrata “Gamma 2”, una fra le più difficili e impegnative del Resegone, si è spezzata all’improvviso, facendoli precipitare per 200 metri in un canalone impervio. Un volo tremendo, finito tra le rocce, che non gli ha lasciato scampo.

POLEMICHE SUL RITARDO - I due alpinisti avevano un appuntamento con alcuni amici in cima al Resegone sabato, ma l'allarme della loro scomparsa è stato lanciato domenica nel tardo pomeriggio, con un ritardo di 24 ore. E ancora non è chiaro il motivo di questo ritardo. Dispersi per un giorno e mezzo, i due alpinisti del Cai di Bergamo avevano parcheggiato l’auto a Brumano, in Valle Imagna, e da lì dovevano salire al Resegone lungo il versante bergamasco, percorrendo un sentiero più facile e tranquillo.

(Affaritaliani)

Pubblicato il 07/10/13 da Affaritaliani.it in | TAGS: resegone, escursionisti, incidente

CERCA IN NOTIZIE

Virgilio Notizie su Facebook